• (Altri Paesi)
  • |
  • Ricerca Concessionari
/ / / / Cronologia

Cronologia

La storia di John Deere, un fabbro con la passione per le invenzioni, è parallela alla nascita e allo sviluppo del Midwest negli Stati Uniti, un territorio che i pionieri del XIX secolo consideravano una sorta di "terra promessa". A partire dal 1837, quella dell'azienda John Deere è una storia fatta di persone, luoghi e prodotti che rispecchiano i nostri valori fondamentali di Integrità, Qualità, Impegno e Innovazione.

1837 - 1869

1837 John Deere crea un aratro d'acciaio nella sua bottega di Grand Detour (Illinois) e i contadini pionieri iniziano a tracciare solchi netti e precisi nel suolo fangoso delle praterie del Midwest.

1838 John Deere il fabbro diventa John Deere il produttore. Più tardi, ricorderà di avere costruito 10 aratri nel 1839, 75 nel 1841 e 100 nel 1842.

1843 Deere e Leonard Andrus diventano "partner nella creazione e nel commercio di attrezzature in ferro, nella produzione di aratri e tutti gli oggetti correlati..."

1848 La crescente attività di produzione di aratri si trasferisce a Moline, sempre nell'Illinois, 75 miglia a sud-est di Grand Detour. Moline offre maggiori vantaggi dal punto di vista dell'energia idrica e dei trasporti. Deere sceglie un nuovo partner, Robert N. Tate, che si trasferisce a Moline e inaugura la loro officina su tre piani il 28 luglio.

1850 L'azienda cambia nome in Deere, Tate & Gould.

1852 Deere rileva le quote dei partner. Nei 16 anni successivi, l'azienda cambia nome varie volte e diventa prima John Deere, poi John Deere & Company, Deere & Company e Moline Plow Manufactory.

1853 L'unico figlio vivente di Deere, il sedicenne Charles, entra in azienda come contabile, dopo essersi diplomato presso un istituto commerciale di Chicago.

1858 L'azienda vacilla a seguito dei problemi finanziari che si diffonde nella nazione. Le manovre per evitare la bancarotta mettono a soqquadro le intese relative a proprietà e direzione. John Deere resta il Presidente, ma il potere gestionale passa al figlio Charles, che ormai ha 21 anni. Charles guiderà l'azienda per i successivi 49 anni.

1861 Scoppia la Guerra Civile. I contadini del Midwest e i loro fornitori prosperano negli anni della guerra, dal momento che la domanda da parte dell'esercito e i cattivi raccolti in Europa fanno impennare i prezzi delle colture. In questi anni si sviluppa nel Midwest l'agricoltura su larga scala. Le macchine agricole si evolvono, aprendo le porte dell'espansione anche ai piccoli contadini.

1864 John Deere ottiene il primo vero brevetto per gli stampi utilizzati per i suoi aratri in acciaio. Pochi mesi dopo ne ottiene un secondo, e poi un terzo l'anno successivo.

1868 Dopo 31 anni di partnership e proprietà unica, l'impresa viene costituita in società con il nome di Deere & Company. Inizialmente gli azionisti sono quattro e diventano sei nel giro di un anno. Charles e John Deere controllano il 65% delle azioni.

1869 Charles Deere e Alvah Mansur fondano la prima succursale John Deere, la Mansur & Co. di Kansas City. Distributore semi-indipendente di prodotti Deere per una determinata area geografica, Mansur & Co. è il precursore delle attuali succursali e aree di vendita delle attrezzature John Deere per l'industria e l'agricoltura.

1870 - 1899

1873 Il Panico del 1873, provocato dal fallimento di una banca di New York, dà inizio alla depressione economica degli anni '70. John Deere viene eletto sindaco di Moline e resta in carica per due anni.

1875 Gilpin Moore sviluppa il Gilpin Sulky Plow, un aratro a due ruote. Questo modello consente al contadino di stare seduto, evitandogli di lavorare in piedi, e diventa per l'azienda uno dei prodotti di maggior successo del XIX secolo.

1876 A fronte di un peggioramento delle prospettive economiche e del rapido aumento dei debiti, l'azienda opera un taglio dei salari pari al 10%. Dopo un breve sciopero, i dipendenti tornano a lavorare accettando le condizioni poste dall'azienda. Viene registrato il marchio del "cervo che salta".

1877 A Moline viene creata la Deere & Mansur Company per produrre seminatrici di mais. Organizzazione indipendente dalla quasi omonima succursale di Kansas City, entrerà a far parte della Deere & Company nel 1909.

1878 Il Gilpin Sulky Plow batte altri 50 aratri in una prova sul campo durante l'Esposizione Universale di Parigi e vince i primo premio: un vaso di Sevres del valore di 1.000 franchi. Le unità vendute l'anno successivo salgono a 5.198 e arrivano a 7.824 nel 1883.

1880 Nei primi anni del decennio entrano in produzione i carri, seguiti quasi subito dalle carrozze. Verso la fine del secolo, sui cataloghi aziendali sono presenti i carri Old Hickory, New Moline e Mitchell e le carrozze Derby, Red Star, White Elephant, Victoria, Goldsmith e Sterling.

1882 Le seminatrici di mais della Deere & Mansur Company, grazie al loro innovativo meccanismo rotante, fanno ottenere un utile di 48.000 dollari.

1883 I cinque prodotti più venduti tra il 1879 e il 1883 sono gli aratri oscillanti, gli aratri Gilpin a due ruote, i coltivatori, gli escavatori e gli erpici. Le unità di aratri oscillanti vendute (224.062) superano quelle degli altri quattro prodotti messi insieme.

1886 John Deere muore a Moline all'età di 82 anni.

1888 Nel corso degli anni '80 fanno la loro apparizione nelle fattorie americane i trattori a vapore. Deere produce gli aratri che possono essere tirati dai trattori, ma non questi ultimi. La cosiddetta "Età del vapore" dura all'incirca 30 anni, fino a quando il "gigante che sbuffa" viene sostituito dal trattore a benzina.

1890 Il Consiglio di Amministrazione Deere propone di vendere l'azienda. Si fanno avanti un consorzio britannico e altri possibili acquirenti, ma non viene raggiunto alcun accordo e l'azienda resta indipendente. Viene approvato lo Sherman Antitrust Act che, tra le altre cose, rende illegale l'accordo sui prezzi tra le associazioni commerciali.

1892 Katherine, una delle figlie di Charles Deere, sposa William Butterworth, che succederà a Charles nella carica di CEO dell'azienda. L'altra figlia di Charles, Anna, sposa William D. Wiman. Il loro figlio, Charles Deere Wiman, prenderà il posto di Butterworth.

1893 Il Panico del 1893, provocato dal crollo della Borsa di New York, dà inizio a una delle peggiori depressioni economiche del XIX secolo.

1894 Il Paese viene colpito da una vera e propria mania per le biciclette. Sui cataloghi delle succursali vengono proposti il Deere Leader, il Deere Roadster e il Moline Special. Ma la mania si esaurisce in pochi anni e solo negli anni '70 del XX secolo l'azienda tornerà per un breve periodo a occuparsi di biciclette.

1895 Debutta "Il Solco", che presto diventa una delle più importanti riviste dedicate al settore agricolo a livello mondiale.

1900 - 1929

1903 George Mixter, sovrintendente dello stabilimento di produzione degli aratri, convince l'azienda a installare un vasto sistema di controllo ambientale nel laboratorio di arrotatura.

1907 Muore Charles Deere. Suo genero, William Butterworth, diventa il nuovo CEO. L'azienda predispone un piano pensionistico non contributivo per i dipendenti con almeno 20 anni di servizio e più di 65 anni di età.

1910 I direttori danno il via a una grande riorganizzazione con lo scopo di creare un'entità consolidata, controllata dal Consiglio di Amministrazione della Deere & Company. Il piano unifica stabilimenti e succursali, programma acquisizioni e centralizza la pianificazione economica e finanziaria.

1911 Per la prima volta, l'azienda emette 400.000 azioni privilegiate. Le azioni vengono quotate alla Borsa di New York l'anno successivo.

1912 Nasce la nuova Deere & Company. L'azienda è formata da 11 unità produttive negli Stati Uniti e una in Canada, con 25 organizzazioni di vendita: 20 negli Stati Uniti, incluso un reparto per le esportazioni, e cinque in Canada. L'azienda dirige anche una segheria e possiede 41.731 acri di terreno coltivato a foreste in Arkansas e Louisiana. Viene creata la fabbrica Harvester Works a East Moline.

1918 Deere acquisisce la società produttrice dei trattori Waterloo Boy. Il trattore diventerà il suo prodotto di punta. Benché in questo anno vengano venduti 5.634 Waterloo Boys, Ford Motor Company vende 34.167 trattori Fordson. Finisce la Prima Guerra Mondiale; dei 1.611 dipendenti Deere arruolati, 37 sono morti.

1919 In tutto il Paese, i lavoratori danno vita a diverse agitazioni. A Waterloo, per tre mesi, viene portato avanti un durissimo sciopero per ottenere il riconoscimento del sindacato. Si tratta del più serio conflitto con i lavoratori che Deere abbia mai sperimentato. Lo sciopero ha fine, con Deere che continua a non riconoscere i sindacati.

1920 L'economia crolla. Le bancarotte delle aziende agricole si diffondono rapidamente, con la fine dell'Età dell'oro di questo settore. Molte aziende famose, inclusa General Motors, si ritirano dal campo dei trattori. L'FTC accusa i produttori di attrezzi agricoli di essersi messi d'accordo sui prezzi.

1921 La depressione continua. Le aziende cominciano a ridurre il personale e hanno inizio licenziamenti di vaste proporzioni. Le vendite del trattore Waterloo Boy precipitano, con sole 79 unità vendute rispetto alle 5.045 dell'anno precedente. I salari delle persone che ancora lavorano vengono tagliati almeno del 10%.

1923 Deere lancia il modello "D". Questo modello è un successo sin dall'esordio ed è il primo trattore a due cilindri prodotto da Waterloo a portare il nome John Deere. Resterà in produzione per 30 anni.

1925 Inizia la progettazione del trattore "GP" (che sta per General Purpose, ovvero "multiuso"), la risposta di Deere all'IH-Farmall.

1926 Le eccedenze agricole negli anni '20 diventano un problema sempre più impellente.

1927 L'azienda produce una mietitrebbia, la John Deere N. 2. L'anno dopo, i cataloghi pubblicizzano la John Deere N. 1, una macchina più piccola e più popolare. Nel 1929, la N. 1 e la N. 2 vengono sostituite da nuove versioni più leggere.

1928 William Butterworth viene eletto Presidente della Camera di Commercio degli Stati Uniti. La direzione manageriale dell'azienda principale passa a Charles Deere Wiman.

1929 Viene immesso sul mercato il "GP" Wide-Tread, un trattore interfilare. Si tratta del primo trattore Deere con un triciclo frontale adatto a muoversi tra due filari di raccolto e un assale posteriore sufficientemente ampio da permettere alle ruote di trovarsi a cavallo dei due filari.

1930 - 1959

1930 A seguito dei vari consolidamenti, le aziende che si occupano esclusivamente di attrezzature agricole restano solo sette: John Deere, IH, Case, Oliver, Allis-Chalmers, Minneapolis-Moline e Massey-Harris. La maggior parte delle categorie di prodotti sono prodotti da Deere e IH.


1932 La Grande Depressione si inasprisce, portando a licenziamenti di massa, tagli di salari e di pensioni, riduzione delle ore di lavoro e la sospensione delle ferie retribuite. Alcuni dipendenti riescono ad avere un minimo sostegno grazie al Thrift Plan, un piano di risparmio contributivo nato negli anni '20. John Deere continua a utilizzare la copertura assicurativa di categoria per i disoccupati, riduce l'affitto negli alloggi aziendali e avvia alcuni progetti per "creare lavoro".


1933 L'attività è quasi ferma. Le vendite precipitano a 8,7 milioni di dollari. Anche se sta perdendo soldi, l'azienda decide di rimandare il più possibile la riscossione dei debiti dovuti dagli agricoltori, rafforzando ulteriormente la fedeltà di questi ultimi.


1934 Nonostante la depressione, l'azienda si concentra sullo sviluppo dei prodotti. Il trattore modello "A" entra in produzione, seguito nel 1935 da un trattore simile, ma più piccolo: il modello "B". Questi due trattori diventano i più popolari nella storia dell'azienda e restano in produzione fino al 1952.

1935 John Deere, forte nel settore dei trattori gommati, e Caterpillar, leader di quello dei trattori cingolati, uniscono le loro forze per vendere ognuna i prodotti dell'altra, soprattutto in California. Questo legame, inizialmente molto stretto, con il tempo si allenta, fino a rompersi definitivamente a metà degli anni '60.

1938 Il designer industriale Henry Dreyfuss collabora con gli ingegneri Deere per dare ai trattori "A" e "B" una linea più aerodinamica. Da questo momento in poi, la cura del design diventa uno dei segni distintivi dei prodotti John Deere, oltre ai tradizionali valori di funzionalità.

1939 Scoppia la Seconda Guerra Mondiale. I trattori della serie "L", prodotti da Wagon Works a Moline dal 1936 al 1946, godono di un enorme spinta nelle vendite, dopo l'intervento di styling di Henry Dreyfuss.

1940 La meccanizzazione avanza. Le aziende agricole americane si ingrandiscono, la forza lavoro diminuisce. Verso la fine del decennio, i trattori utilizzati sono circa 1,6 milioni, quasi il doppio del totale del 1930.

1942 Charles Deere Wiman accetta la nomina di Colonnello dell'Esercito. Burton Peek  gli succede in azienda come Presidente ad interim. Prima di tornare in Deere nel 1944, Wiman dirige per un breve periodo la divisione di macchine e attrezzature agricole del War Production Board.

1943 Durante la guerra, Deere produce trattori militari, munizioni, parti di aeroplani e unità di lavanderia mobile e da carico.

1945 Il tradizionale paternalismo aziendale diminuisce quando gli operai di John Deere iniziano ad aderire ai sindacati. La contrattazione collettiva su salari e condizioni di lavoro sostituisce il vecchio modello di contrattazione individuale, in auge da 105 anni.

1947 Il nuovo impianto John Deere Dubuque Works produce il trattore modello "M". Due anni dopo, grazie all'aggiunta di un carro cingolato, il trattore "M" diventa un cingolato chiamato "MC", anticipando l'arrivo della Worldwide Construction Equipment Division. Con l'aggiunta di una lama frontale, questo modello si trasforma in bulldozer.

1948 La John Deere Des Moines Works ritorna ad attività più pacifiche. Un ex fabbrica di munizioni acquistata dal governo comincia a produrre attrezzi per la coltivazione e macchine per la raccolta del cotone. Alla fine, produrrà anche aratri.

1949 Entra in produzione la prima unità Deere con motore diesel, il trattore modello "R".

1953 Il modello 70 viene lanciato come il più grande trattore interfilare mai costruito. Inizialmente disponibile con motore a benzina, all-fuel o GPL, diventerà presto il primo trattore interfilare alimentato a diesel.

1955 William A. Hewitt viene eletto Presidente e poi CEO alla morte di Charles Deere Wiman, suo suocero. Dirigerà l'azienda per i successivi 27 anni e sarà l'ultimo rappresentante della famiglia Deere a ricoprire tale carica.

1956 L'azienda si accinge a diventare una società multinazionale. L'azienda decide di costruire un impianto di assemblaggio di trattori di piccole dimensioni in Messico e diventa socio di maggioranza di una società tedesca che produce trattori e mietitrebbia e vanta anche una piccola presenza in Spagna. Negli anni successivi, la società arriverà in Francia, Argentina e Sud Africa.

1958 Nasce la società John Deere Credit Company, che finanzia gli acquisti delle attrezzature John Deere sul territorio nazionale.

1959 L'azienda lancia il modello 8010, un gigante da 10 tonnellate, dotato di un motore diesel con 215 cavalli di potenza: il più grande trattore mai costruito. Questo modello vende solo poche unità. Il Premier Sovietico Krusciov visita Des Moines Works.

1960 - 1989

1961 Sta per essere portata a termine la costruzione di un nuovo impianto per la fabbricazione di trattori e attrezzi a Rosario, Argentina. A Saran, nelle vicinanze della città francese di Orleans, inizia la costruzione di una nuova fabbrica per la produzione di motori. A Moline inizia la costruzione della sede mondiale della Deere & Company.


1962 John Deere festeggia il suo 125° anniversario. Inizia la costruzione di un centro di progettazione prodotti a Dubuque, Iowa. L'azienda acquista la quota di maggioranza della South African Cultivators, produttore di attrezzi agricoli nei pressi di Johannesburg.


1963 John Deere supera IH e diventa il più grande produttore e rivenditore di attrezzature e trattori per uso industriale e agricolo del mondo. L'azienda si avventura nel mercato dei consumatori decidendo di produrre e vendere tagliaerba e trattori da giardino, più alcuni accessori come falciatrici e spazzaneve.


1964 Apre la sede mondiale della Deere & Company. Progettato da Eero Saarinen, vincerà numerosi premi per l'architettura. Gli obiettivi e i principi alla base delle politiche e delle prassi aziendali vengono definiti nei "Green Bulletins".

1966 Un anno davvero eccezionale. Le vendite totali superano per la prima volta il miliardo di dollari. Gli utili raggiungono i 78,7 milioni di dollari. Viene battuto il record di vendita delle attrezzature agricole per il quarto anno consecutivo. Le vendite delle attrezzature industriali segnano il loro più significativo aumento da un anno all'altro. Le vendite di tagliaerba e attrezzature da giardino salgono del 76%. Anche il numero dei dipendenti a livello mondiale è da record.

1967 Apre a Baltimora la prima succursale di vendita di attrezzature industriali.

1969 Le vendite globali si stabilizzano, principalmente per via di una flessione nelle vendite delle attrezzature agricole. Le attività all'estero si espandono ma non producono profitti. Viene creato il John Deere Insurance Group.

1970 Deere riorganizza la sua struttura manageriale in base alla sempre maggiore diversificazione. Nascono tre divisioni operative: Prodotti Agricoli e Aree Verdi USA e Canada; Prodotti Agricoli e Aree Verdi, Paesi diversi da USA e Canada; e infine, Macchine Industriali, con responsabilità a livello mondiale.

1971 "Nothing Runs Like a Deere" (Nulla è veloce come Deere) è lo slogan che accompagna il lancio di un nuovo prodotto presso il John Deere Horicon Works: la motoslitta. Questo slogan sopravvive alla linea di motoslitte, la cui produzione termina nel 1984.

1972 Sul mercato vengono lanciati quattro nuovi modelli di trattore della "seconda generazione", dotati di abitacolo Sound-Gard per l'operatore. Le vendite delle attrezzature agricole superano il miliardo di dollari.

1974 Continua l'incredibile richiesta di prodotti John Deere, soprattutto attrezzature agricole, ma cominciano a manifestarsi carenze di capacità e di altro tipo. L'inflazione fa lievitare i costi. L'azienda dà il via al suo più grande programma di espansione. Entro il 1979 verrà speso più di un miliardo di dollari per i nuovi impianti.

1975 Arriva John Deere Davenport Works, con sede a Davenport, Iowa, per la produzione di componenti per attrezzature industriali.

1977 L'accordo con la società giapponese Yanmar autorizza la vendita di piccoli trattori con il marchio John Deere. A Waterloo viene creato un nuovo Product Engineering Center.

1979 I dipendenti raggiungono la cifra record di 65.392 persone. Ma non è l'unico record: le vendite arrivano a 5 miliardi, gli utili a 310 milioni.

1980 Viene presentato il primo raccoglitore di cotone a 4 file del settore. Test sul campo indicano che aumenterà la produttività dell'operatore dell'85-95%.

1981 L'impianto John Deere Tractor Works di Waterloo diventa pienamente operativo e vince un premio di eccellenza per l'uso dei computer nel settore della produzione degli Stati Uniti.

1982 Robert A. Hanson succede al Presidente William A. Hewitt, che va in pensione.

1983 La pesante recessione che segue la grande inflazione degli anni '70 limita fortemente la capacità di agricoltori e costruttori di investire in nuove attrezzature. Le difficili condizioni economiche continuano per gran parte del decennio.

1985 Viene fondata la John Deere Health Care, Inc. La sua consociata, Heritage National Healthplan, cresce fino a diventare alla fine del secolo un fornitore di assistenza medica con oltre 700 dipendenti e più di 400.000 membri in cinque stati.

1986 Uno sciopero dei lavoratori di 163 giorni ha un grave impatto sulla produzione. Alla fine dell'anno, i dipendenti sono 37.481 in tutto, il 43% in meno rispetto al record di 65.392 unità del 1979. Per il resto del secolo, i dipendenti resteranno sotto quota 40.000.

1987 Deere celebra il suo 150° anniversario. Il perdurare del basso reddito e la flessione delle vendite costa a Deere una perdita netta di 99 milioni di dollari.

1988 L'economia si riprende dopo sei anni di recessione che hanno costretto i più deboli tra gli agricoltori, i concessionari e i produttori di attrezzature ad abbandonare la loro attività. Le vendite della Deere & Company crescono rapidamente del 30% dal 1987. Gli utili, dopo due anni di perdite, superano i 315 milioni di dollari: un record. Viene costituita una joint venture con la giapponese Hitachi per l'assemblaggio di escavatori negli Stati Uniti.

1989 Viene acquisita Funk Manufacturing Company, società produttrice di componenti per i blocchi motore-trasmissione.

Dal 1990 a oggi

1990 Hans W. Becherer, direttore generale dal 1987 e CEO dal 1989, viene eletto Presidente dopo il pensionamento di Robert Hanson.


1991 Le attività relative ai tagliaerba e alle attrezzature per il giardinaggio negli Stati Uniti e in Canada diventano una divisione a sé. Dal 1970 avevano fatto parte del comparto dedicato alle attrezzature agricole. L'azienda acquisisce SABO, produttore europeo di tosaerba.


1992 Viene lanciato un programma per promuovere l'installazione di strutture protettive antiribaltamento e cinture di sicurezza sui trattori più vecchi. Nel 1966, John Deere aveva presentato i primi dispositivi antiribaltamento per trattori agricoli disponibili sul mercato e aveva poi ceduto gratuitamente il relativo brevetto a beneficio del settore. L'azienda costituisce per la prima volta otto unità strategiche.


1993 I nuovi trattori delle serie 5000, 6000 e 7000 fanno aumentare le quote di mercato in Nord America e in Europa. Tra 20 concorrenti in Germania, Deere sale dal terzo al primo posto nella vendita dei trattori. Le vendite totali delle attrezzature per il giardinaggio raggiungono per la prima volta il miliardo di dollari.


1995 Come indica il rendiconto annuale, l'ottima performance di Deere "dimostra che Deere & Company si è rinnovata in ogni senso". Tra le motivazioni citate: leadership nella tecnologia dei prodotti, grande attenzione alla qualità e migliore gestione di asset e struttura dei costi.

1997 Le vendite all'estero toccano i 3 miliardi di dollari, più dell'intero totale delle vendite prima della metà degli anni '70. L'azienda ottiene una quota paritaria in una società cinese che produce mietitrebbie. Apre nel centro di Moline il John Deere Pavilion, con esposizioni interattive e mostre sulle attrezzature dell'azienda.

1998 A dispetto della debolezza mostrata l'anno precedente dal settore agricolo, le vendite delle attrezzature sono da record. Gli utili netti raggiungono per la prima volta 1 miliardo di dollari. Viene acquisita la Cameco Industries, produttore di attrezzature per la raccolta di canna da zucchero. Iniziano i lavori nel nuovo impianto di produzione di trattori di Poona, in India.

1999 Anche a fronte delle sfide degli standard finanziari, il 1999 è un ottimo anno per John Deere. Non solo l'azienda ottiene un profitto record nonostante una grave flessione economica nel settore agricolo, ma le azioni intraprese negli anni precedenti per creare un'azienda fortemente dinamica, di livello internazionale, superano con successo la prima difficile prova. Viene costituito lo Special Technologies Group.

2000 Hans Becherer va in pensione e Robert W. Lane viene eletto CEO. Deere acquisisce Timberjack, leader mondiale nella produzione di attrezzature forestali. A Poona viene inaugurato un nuovo impianto per i trattori. Vengono istituiti uffici di credito in Argentina e Brasile. Deere ottiene l'autorizzazione all'attività bancaria nel Lussemburgo, dando a John Deere Credit la possibilità di finanziare l'acquisto di attrezzature in tutta Europa.

2001 A seguito dell'acquisizione di McGinnis Farms e Century Rain Aid viene fondata la John Deere Landscapes.

2003 Grazie a un accordo con The Home Depot, e per la prima volta nella storia dell'azienda, ha inizio la vendita di falciatrici attraverso un canale di massa. I programmi SDS di Deere - promossi con il marchio John Deere rivolti ai fornitori di piccole dimensioni o appartenenti a categorie protette - sono stati giudicati "particolarmente riusciti" dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, che non aveva mai assegnato una valutazione così alta. Grazie ai profitti delle divisioni Commercial & Consumer Equipment e Construction & Forestry (Aree Verdi e Forestale), gli utili Deere per il 2003 raddoppiano, mentre le vendite delle attrezzature crescono del 14%.

2004 L'utile record di 1,406 miliardi per l'intero anno è più del doppio di quello del 2003. Deere & Company annuncia i suoi piani per costruire una nuova fabbrica di trattori a Montenegro, nello stato brasiliano del Rio Grande do Sul. La messa in produzione definitiva dell'impianto è prevista per la seconda metà del 2006.

2005 Deere & Company apre un'attività di assemblaggio di seminatrici nella città russa di Orenburg e crea una rete di concessionari. L'azienda annuncia anche un piano per costruire un nuovo centro di supporto ingegneristico e informatico nei pressi dello stabilimento di produzione di trattori di Poona. John Deere investe in alcuni progetti per la produzione di energia eolica negli Stati Uniti e crea una nuova unità per il settore eolico sotto la gestione di John Deere Credit.

2006 La sempre maggiore presenza dell'azienda sul mercato globale spinge gli utili fino a 1,69 miliardi di dollari; Robert W. Lane, Presidente e CEO, viene eletto "CEO of the Year" dalla rivista di settore Industry Week. John Deere Landscapes diventa il principale distributore all'ingrosso di materiali per irrigazione, vivaistica, illuminazione e giardinaggio degli Stati Uniti. A Tianjin, Cina, apre la John Deere Tianjin Works, una nuova fabbrica di impianti di trasmissione.

2007 Gli azionisti Deere & Company approvano un frazionamento azionario in due parti, aumentando a 1.200 milioni il numero delle azioni. A Ningbo, Cina, viene acquisito un nuovo impianto di produzione di trattori. Deere & Company porta a termine la sua acquisizione di LESCO, Inc., fornitore leader di prodotti per la disinfestazione e la cura di prati, giardini e campi da golf. La rivista Ethisphere inserisce John Deere nel suo elenco delle 100 aziende più etiche del mondo.

2008 Deere & Company entra in alcune joint venture con produttori di attrezzature per l'edilizia in Cina e in India. Deere annuncia la costruzione di un centro di distribuzione, formazione e parti di ricambio in Russia, dello European Technology & Innovation Center in Germania e di un ufficio marketing a Kiev, in Ucraina. L'attività di John Deere Water si espande con l'acquisizione di T-Systems International e Plastro Irrigation Systems, due società di produzione di articoli per l'irrigazione.

2009 Samuel R. Allen diventa il nono CEO di John Deere. Un nuovo modello operativo, ormai globale, concentra la tecnologia, l'esperienza, la competenza, i canali e gli investimenti delle divisioni Agricole e Aree Verdi in un'unica unità che viene chiamata Divisione Agricole e Turf . In India viene creata una joint venture con Ashok Leyland Limited per produrre escavatori e caricatori a trazione integrale.

 

2010 John Deere espande la sua presenza in Europa e nei mercati della CSI con l’apertura di nuove strutture. L’European Technology Innovation Center (ETIC) situato a Kaiserslautern (Germania) diviene il polo europeo dello sviluppo delle soluzioni intelligenti e dei progetti di ingegneria avanzata. A Domodedovo, a sud di Mosca (Russia), John Deere inaugura una fabbrica di imballaggio per la produzione di trattori di alta potenza, mietitrebbie e attrezzature per l’edilizia e forestali. Il nuovo impianto comprende anche il Centro John Deere di Distribuzione dei Ricambi per l’Europa Centrale e l’Asia.

 

2011 Con l’apertura del nuovo centro di imballaggio e deconsolidamento a Bruchsal in Germania, John Deere migliora la sua capacità ed efficienza nel servizio dei pezzi di ricambio. Con la crescita rapida del portfolio dei prodotti John Deere, il centro aiuta a migliorare la gestione e la distribuzione veloce degli ordini dei concessionari.

 

2012 John Deere celebra il suo 175° anniversario. Porte aperte e giornate dedicate alla famiglia in diversi siti di John Deere commemorano la lunga storia di successo dell’azienda. L’anno si conclude con una cifra d’affari record di 36,2 miliardi di dollari e un reddito di 3,1 miliardi di dollari.

 

2013 La Regione 2 di John Deere (Europa, CSI, Africa del Nord, Vicino e Medio Oriente) celebra un grande lancio di prodotti della propria divisione Agricoltura e Aree Verdi a Berlino e a Brandeburgo (Germania). Deere & Company registra un nuovo record storico di 37,8 miliardi di dollari e un reddito netto di 3,5 miliardi di dollari.