">
Comunicati Stampa   20 Luglio 2017

John Deere presenta la nuova serie di mietitrebbie S700

La tecnologia più evoluta di raccolta della granella è alla base delle nuove mietitrebbie e testate che John Deere distribuirà a partire dal 2018. I quattro modelli della nuova serie S700 - S760, S770, S780 e S790 - offrono agli agricoltori significativi miglioramenti grazie a tecnologie "intelligenti", maggiore comfort per l'operatore ed efficiente gestione dei dati. Basata sulle comprovate prestazioni delle mietitrebbie della serie S600, introdotte nel 2012, la nuova serie S700 implementa le più recenti soluzioni di raccolta automatizzata. Molte delle novità introdotte rendono più facile il lavoro dell'operatore, lasciando alla mietitrebbia il compito di provvedere automaticamente alle regolazioni necessarie durante le operazioni di raccolta.

"Le mietitrebbie della nuova serie S700 sono il risultato dei continui miglioramenti apportati ai nostri modelli precedenti, finalizzati a ottimizzare e automatizzare le operazioni di raccolta della granella di ogni dimensione", sottolinea Carsten Heftrig, Product Manager Mietitrebbie per John Deere. "Abbiamo potenziato l'intelligenza complessiva di queste mietitrebbie automatizzando un maggior numero di regolazioni e calibrazioni. Abbiamo inoltre migliorato la durata e la produttività delle nostre testate in modo da creare una soluzione di raccolta ad alte prestazioni, diversa da qualsiasi altro prodotto presente sul mercato.”

Per facilitare gli operatori nell'ottimizzazione delle prestazioni delle nuove mietitrebbie S700, John Deere ha introdotto la nuova generazione di Regolazione Interattiva della Mietitrebbie - ICA2. Una volta ottimizzate le impostazioni generali della macchina come velocità di avanzamento, qualità, pulizia e perdite di granella con la tecnologia ICA, il sistema ICA2 modifica automaticamente le impostazioni in modo da mantenere la produzione preselezionata a un livello costante. Secondo uno studio condotto dall'Università di Göttingen in Germania, la tecnologia ICA è in grado di migliorare in media del 20% la capacità produttiva della mietitrebbia.

La differenza visivamente più evidente della nuova serie S700 rispetto ai modelli precedenti consiste nella cabina, a partire dalla presenza del nuovo joystick CommandPRO, che offre fino a sette tasti di scelta rapida programmabili per personalizzare le funzioni più comuni. Le similitudini nel design con i nuovi trattori 6230R e 6250R, daranno ai clienti John Deere una sensazione di familiarità, mentre i nuovi utilizzatori apprezzeranno l'utilizzo di codici con colori intuitivi e la retroilluminazione dei comandi.

Anche il nuovo display GSD 4600 presente in cabina risulta facile e intuitivo. "Il GSD 4600 funziona esattamente come il touchscreen di qualsiasi dispositivo mobile e offre un'esclusiva funzionalità che consente di scorrere le diverse schermate con il semplice tocco di un dito", afferma lo Specialista di Prodotto Kevin Etienne. "Il display presenta anche un layout personalizzabile in base alle esigenze dell'operatore, alle condizioni di lavoro più frequenti o allo specifico lavoro da svolgere".

Insieme alle mietitrebbie, John Deere ha introdotto anche la nuova serie di testate Premium Flow serie 700PF con larghezze di taglio da 6,7 a 9,1 metri, che saranno dotate di coclee ad alta capacità da 760 mm, in modo da poter gestire grandi quantità di materiale. Inoltre, le nuove testate a tappeti della serie 700D sono state oggetto di svariate modifiche per adattarle alla raccolta della colza, tra cui coclee di diametro maggiore, frizioni più robuste e sigillature di tenuta migliorate.

A partire dalla sua introduzione nel 2012, la serie S prodotta a Zweibrücken è stata oggetto di numerosi aggiornamenti, tra cui un nuovo collo alimentatore con 4 catene, un acceleratore a otto spranghe, isolamento attivo del controbattitore, un nuovo cassoncino di pulizia, un motore più potente e una velocità di avanzamento di 40 km/h sia su ruote che su cingoli. Tali modifiche sono state progettate al fine di migliorare le prestazioni della mietitrebbia e sono il risultato delle costanti ricerche dell'European Crop Harvesting Development Centre John Deere a Zweibrücken. Per questa nuova serie, in particolare, l'attenzione è stata focalizzata sull'automazione.

"Le funzionalità vengono utilizzate quando sono facili da gestire, e questo è esattamente il risultato che abbiamo ottenuto con questa nuova serie di mietitrebbie", ha dichiarato Chris Wigger, Vice Presidente Ag e Turf Sales & Marketing di John Deere per la Regione 2. "Con le sue 24 funzioni automatiche, 11 nell’equipaggiamento base e cinque esclusive John Deere, la Serie S700 merita a pieno titolo il suo nuovo nome: L’Automazione della Raccolta".