Comunicati Stampa   21 Luglio 2016

John Deere Roadshow: L’impronta dei vincenti

Con il motto “L’impronta dei Vincenti” ha avuto inizio il Road Show John Deere, manifestazione in campo dedicata ai trattori di media ed alta potenza che ha l’obiettivo di presentare ai clienti di riferimento del settore le ultime novità del marchio statunitense. Coprendo il territorio nazionale in varie tappe e con la collaborazione dei Concessionari di zona, John Deere ha l’obiettivo di dimostrare sul campo le qualità dei suoi prodotti e soluzioni, rispondendo alle ben note esigenze di massimizzare le rese ed ottimizzare i costi di produzione sia degli agricoltori che degli agromeccanici. La prima tappa si è svolta presso l’azienda agricola del Cavalier Pallini nella città di Grosseto, il 3 e 4 Giugno, dove, nel corso di una intensa due giorni organizzata in collaborazione con il concessionario di zona, la PM&B di Tuscania (Viterbo), un gruppo selezionato di operatori del settore ha potuto partecipare ad interessanti presentazioni di tipo statico e dinamico unite a proficue discussioni con il personale di John Deere Italiana per riportare le esigenze locali e capire quali possano essere le migliori soluzioni per i futuri investimenti. Ad alternarsi in campo nei due giorni dell'evento è stata una flotta di 8 trattori, una mietitrebbia W540 ed una rotopressa serie 900 che hanno eseguito diverse di operazioni in combinazione con attrezzature fornite da Kuhn, partner ufficiale della manifestazione, simulando le reali condizioni in campo, dalla semina alla raccolta. La categoria dei trattori di media potenza è stata rappresentata da un 6155R interamente dedicato alla dimostrazione delle soluzioni Farmsight, un 6175R, un 6215R, nonchè da un 6110RC e un 6195M. In campo erano presenti anche esemplari della gamma ad alta potenza, con un 7310R, un 8370R e un 8345RT. Con il Road Show il marchio del Cervo conferma ancora una volta la propria presenza sul territorio nazionale, a fianco di operatori ed utilizzatori, con la volontà di confermare sul campo le promesse fatte sulla carta e segnare “L’impronta dei Vincenti!”