Home / La Compagnia / Chi Siamo / Storia / ll Logo

ll Logo

Il logo con il cervo che salta, uno dei più conosciuti al mondo, è il simbolo della qualità dei prodotti John Deere da 135 anni. Ecco la storia della sua evoluzione.

Il primo marchio con il cervo che salta fu registrato nel 1876, sebbene i documenti di registrazione indichino che era già utilizzato da tre anni. A quel tempo, John Deere era già un'azienda affermata a Moline, con una produzione annua di oltre 60.000 aratri, comunemente chiamati "aratri di Moline" proprio per la sede della fabbrica. Con queste premesse, l'esigenza di un marchio ufficiale registrato appare ovvia, anche perché era l'unica protezione contro imitazioni o truffe.

 

Questo marchio rappresenta un cervo che salta sopra un tronco. È curioso che il marchio originale raffiguri una specie di cervo comune in Africa. Nei marchi successivi verrà utilizzato il cervo dalla coda bianca del Nord America.

 

 

 

 

La seconda versione del marchio John Deere fu utilizzata dal 1910 e registrata nel 1912. Anche questo raffigurava il cervo che salta sopra un tronco, ma l'immagine appariva più definita e dettagliata. In questo marchio appare per la prima volta lo slogan "The Trade Mark of Quality Made Famous by Good Implements" (Il marchio di qualità reso famoso da ottimi attrezzi).

Nel 1936, la commissione per la standardizzazione aziendale indicò la necessità di "modificare il marchio per migliorarne l'applicazione sui prodotti". Il cervo divenne quindi una silhouette colorata, senza più i dettagli dell'immagine precedente. Questo cambiamento, unito a quello delle zampe estese, offre un profilo più forte e più riconoscibile.

 

Il cervo venne inserito in una cornice con 12 lati e anche le corna vennero leggermente modificate. Le parole "John Deere, Moline, Ill." vennero lasciate nella stessa posizione ma rese più evidenti dall'uso del grassetto. Lo slogan al di sotto invece restò invariato.

 

 

 

 

Nel 1937 venne registrato un altro marchio, ancora più semplice del precedente. L'aspetto tipografico e l'immagine del cervo che salta sono gli stessi, ma la cornice scompare. L'offerta di prodotti di John Deere non era mai stata così ampia e il moltiplicarsi delle possibilità di applicazione del marchio aveva reso urgente un aggiornamento. Anche il fatto che nel 1937 ricorreva il centenario dell'azienda aveva giocato a favore del cambiamento.

Alla sua apparizione, nel 1940, questa nuova versione fu per molti aspetti una vera e propria svolta. Prima di tutto, le corna del cervo vennero portate in avanti, mentre la coda puntava verso l'alto per simulare l'aspetto del cervo dalla coda bianca. In più, il tronco su cui il cervo saltava viene rimosso. Le parole "John Deere", per le quali fu scelto come carattere square-serif con un grassetto più marcato, furono spostate al di sopra della testa e delle corna del cervo e un nuovo slogan, "Quality Farm Equipment" (Attrezzature agricole di qualità), fu composto con carattere sans serif in grassetto, negativo bianco sul nero della terra ai piedi del cervo. Le parole "Moline, Ill." furono eliminate. Un cambiamento un po' tardivo, visto che John Deere stava espandendo sempre più la sua presenza nel mondo. La cornice fu modificata, con i lati destro e sinistro retti e quelli superiore e inferiore curvati per accogliere gli elementi del marchio.

La versione del 1956, registrata nel 1962, rispondeva ancora una volta all'esigenza di un design più essenziale. Lo slogan "Quality Farm Equipment" fu abbandonato. In quel periodo, John Deere si affermò nel settore delle attrezzature per l'edilizia e forestali e le persone iniziarono a conoscere i macchinari gialli e neri con il simbolo del cervo. Gli angoli della cornice furono arrotondati e anche i quattro lati furono leggermente curvati fino a formare quasi un'ellisse. Le parole "John Deere" furono posizionate per la prima volta al di sotto del cervo. Il cervo invece rimase praticamente identico: zampe estese e corna rivolte in avanti.

Nel 1968, uscì una nuova versione dall'aspetto nitido e contemporaneo. Un promemoria aziendale riportava queste parole "il nuovo marchio è al passo con i progressi raggiunti da tutte le nostre divisioni... è più facile da riprodurre e da leggere e si presta a una più vasta gamma di utilizzi". L'immagine del cervo fu stilizzata in una silhouette di profilo, con due sole zampe e un unico corno con quattro ramificazioni. Per la scritta "John Deere" fu utilizzato il carattere Helvetica modificato a mano. L'ampiezza della cornice fu ridotta mentre la dimensione del cervo all'interno fu aumentata.

 

 

 

 

Nel 2000, John Deere lanciò l'ultima versione del marchio. Questo marchio è fedele alla tradizionale solidità di John Deere con in più l'energia e il dinamismo dati dall'aspetto più netto e "appuntito" degli angoli della cornice e delle corna, dalla posa e dalla potenza muscolare del cervo. Il logo John Deere, dopo essere stato conosciuto per anni come "il cervo che salta", lo diventa davvero, con il cervo che per la prima volta dà l'idea di saltare verso l'alto anziché atterrare.

Nel corso degli anni, le versioni migliorate del marchio hanno rispecchiato l'anima dell'azienda in quel preciso momento e la sua visione del futuro. La versione attuale esprime la determinazione di John Deere a restare la prima azienda del mondo in tutti i settori in cui opera, sempre fedele ai suoi valori fondamentali di Qualità, Innovazione, Integrità e Impegno.

Il nuovo stile è consono al mondo di oggi: più deciso, più forte e più orientato all'alta tecnologia. Nel simbolo, gli zoccoli posteriori del cervo si appoggiano solidamente alla terra per spiccare il salto nel nuovo millennio. Il corpo, la testa e le corna hanno un aspetto deciso, un preciso senso di direzione ed esprimono chiaramente l'intenzione del cervo a vincere le sue sfide con il dinamismo.

 

 

 

Copyright © 2014 Deere & Company. Tutti i diritti riservati

P. IVA: 06090280964